La Città che vorrei

Laboratorio Permanente ATIR
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 "Fermata facoltativa" di H. Pinter

Andare in basso 
AutoreMessaggio
anninamiau@hotmail.it



Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 28.11.11

MessaggioTitolo: "Fermata facoltativa" di H. Pinter   Lun Nov 28, 2011 2:11 pm

FERMATA FACOLTATIVA.

Gente in coda a una fermata facoltativa di autobus. In testa una donna. Dietro di lei un uomo piccolo di statura, e poi altre due donne e un uomo.

DONNA IN TESTA : (All’uomo dietro di lei) Scusi, come ha detto?
Pausa
Le ho solo chiesto se c’è un autobus per Sheperds Bush…
Pausa
Nessuno l’ha pregata di fare insinuazioni.
Pausa.
Ma chi crede di essere?
Pausa
Hum! Conosco il genere. Stia sicuro che li conosco bene i tipi come lei.
Pausa
Da dove viene si capisce subito, non c’è da sbagliare. Ne mettono dentro tutti i giorni, di tipi della sua specie.
Pausa
Non ho che da denunciarla e farla portare al commissariato. Ho un amico che è un agente in borghese.
Pausa.
Lo conosco il sistema. Vi mettete lì, seri, impalati, facendo finta di aspettare l’autobus. Ma trovarsi con voi in un vicolo buio… be’, è un’altra storia.
Volgendosi agli altri dietro di lei. Questi però guardano da un’altra parte.
Avete sentito, signori, no, cosa m’ha detto quest’uomo? Gli ho chiesto solo se c’era un autobus per Sheperds Bush. (A lui) Stia tranquillo che i testimoni ce li ho.
Pausa
Bella sfacciataggine.
Pausa.
Ti rivolgi garbatamente a un uomo e questo ti tratta come una scarpa vecchia. Ho di meglio da fare, se lo tenga bene in mente, caro lei. Non speri che rimanga qui a farmi insultare in una strada pubblica. Si vede subito che lei non è di qui. Sono nata a due passi da qui, io.
Pausa
Lo si vede subito che viene dalla campagna per spassarsela.
Pausa
Si avvicina alla signora.
Scusi, signora… avrei intenzione di portare quest’uomo al commissariato. L’ha sentito anche lei cosa mi ha detto. Mi vuol fare da testimone?
La signora interpellata si allontana, chiamando un tassì che passa
SIGNORA: Tassì…
Sparisce.
DONNA IN TESTA: Le riconosco subito quelle tipe… (torna a riprendere il suo posto) C’ero prima io.
Pausa
Nata a due passi da qui. Nata e cresciuta qui. Questi cafoni di campagna non sanno neppure dove sta di casa, l’educazione. Dei selvaggi, sono! Ringrazi il cielo se non lo denuncio. Rivolgi una parola garbata a uno…
Gli altri alzano la mano per fermare un autobus in arrivo ed escono a sinistra. La donna, rimasta sola, digrigna i denti e borbotta. Da destra arriva un uomo. Si ferma in attesa di un autobus. La donna lo guarda con la coda dell’occhio, poi, quasi timida, esitando, gli rivolge la parola sorridendo appena.
Mi scusi… Sa dirmi se c’è un autobus per… Marble Arch?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
"Fermata facoltativa" di H. Pinter
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Plastico FCL in scala H0m

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Città che vorrei :: Testi :: Testi d'autore :: Dialoghi-
Vai verso: