La Città che vorrei

Laboratorio Permanente ATIR
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 il commissario pepe, e. scola, u. tognazzi

Andare in basso 
AutoreMessaggio
livia



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 08.11.11

MessaggioTitolo: il commissario pepe, e. scola, u. tognazzi   Mer Nov 30, 2011 11:49 am

vi mando parti della sceneggiatura del film, che secondo me offrono spunti eccezionali su potenziali personaggi di una cittadina e rispettivi vizi...e impagabili le descrizioni di tognazzi della cittadina borghese... se serve, ci sono altre parti, piu lunghe, su suore viziose ecc

Livia (Mariangela)
Proposta n.4

Il commissario Pepe, di E. Scola, con U. Tognazzi, Italia, 1969

A: Tognazzi, ovvero commissario Pepe
B: Appuntato
C: Garibaldi, vecchio ubriacone della città
D: Parigi, invalido di guerra e provocatore della tranquilla coscienza cittadina
E: Zanon, collaboratore di Pepe


A: la nostra è una città tranquilla, dedita al lavoro e alla famiglia, 25 fabbriche tra grandi e piccole, ogni tanto c’è qualche sciopero, qualche comizio, ma senza compromettere l’ordine pubblico, discorsi infuocati, vibrate proteste, qualche applauso, e tutto resta come prima; i padroni restano padroni, gli operai restano operai. La nostra è una città cattolica, 34 chiese sempre tra grandi e piccole, una città che si fa il segno della croce…
C: Lavora, lavora, mica è giusto, boia d’una mastela, ti arrestano per farti lavorà come un can
A: Chi c’è di la nell’orto?
B: Garibaldi, arrestato per ubriachezza
A: e dove li trova i soldi per ubriacarsi quello? E quella?
B: la tettona della Vignaccia. L’abbiamo arrestata ieri adescamento in Viale…
A: lo sapevate che quella poveraccia la sera lavora lì, che ci passate a fare?

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Parigi si aggira per le vie della città:

D: signor commissario…. Siamo nel ’69 e tutto va male. Il vescovo si è comprato una mercedes per portare più in fretta il suo comparto spirituale, il Vaticano non paga le tasse ma le pagate voi anche per lui. I ragazzi del ’49 vanno militari anche loro, poveretti. Siamo nel ’69 e tutto va male ma nel ’70 andrà anche peggio…

Incontro al bar tra Parigi e il Commissario Pepe:
D: Guarda qua, i nati stanchi… stavolta ci siamo signor commissario
A: in che senso?
D: nel senso che lei sa… (Passa uno, lo indica) Becco!
A: tu lo sai quanto ti disprezzi, vero, Parigi?
D: lei non è originale, tutti mi disprezzano
A: sono originale, io ti disprezzo di più
D: per forza, perché so più io che tutti gli schedari della polizia
A: ti è mai capitato di parlar bene di qualcuno?
D. no, le persone per bene, ammesso che ci siano, mi fanno venire il latte ai cosiddetti. Che gusto c’è di parlare delle virtù delle brave persone? (Arriva una bionda) Eccola, la figlia del prefetto…
A: eppure, tu non sei la figlia del prefetto….
D: no, se lo fossi stato non sarei andato in guerra
A: viene spesso qui, la figlia del prefetto?
D: tutti i giorni…mi dimostri il suo intuito poliziesco: a quel tavolo lì (sempre quello della bionda figlia del prefetto) c’è una puttana e un magnaccia…vediamo se le riesce di identificarli…guardi com’è che sbatte gli occhi, quando li sbatte tutti e due, ecco, così, vuol dire che è nervosa…quando ne sbatte uno solo così, vuol dire che ha bisogno di soldi: 20 mila che poi passa tutti a quell’altro… (indicando un altro che passa) incestuoso, si corica con la cognata…
A: ma che ti frega?
D: e lei, non si interessa della biondina?
A: è il mio lavoro…
D. è il mio passatempo, ecco perché so più cose di lei…


A: (citando le parole di una nobile appena interrogata per festini orgiastici) le mie relazioni sono di alto livello… (proseguendo la riflessione) alto, medio, basso livello, persone vicine, persone lontane, ah sì! Perché questa è una città industriale, cattolica, una città di gastronomi, di sportivi, di studiosi. E invece niente, la gente in chiesa, nelle fabbriche, a tavola, negli stadi, nelle biblioteche, non pensa che a una cosa…tu vedi uno che cammina per la strada, triste, preoccupato, per chissà quali problemi economici, familiari, lo compatisci, e invece, niente, sta pensando solo a quello, cattolicamente. I bambini hanno fretta di crescere per cominciare, i maturi non vogliono invecchiare per paura di smettere, i vecchi sperano in una pillola che possa farli ricominciare, le mogli dei vecchi cercano i giovani, le mogli dei giovani cercano i vecchi, ricchi. Dicono che tutte le strade portano a roma… a roma….so io dove portano….

(in sottofondo, mentre Pepe continua a camminare tra la gente, si sente il suono di una macchina da scrivere, la voce di Zanon che legge i rapporti, e la camera che inquadra i personaggi in questione, mescolati tra la folla)

B: landolfi gabriele, 46enne, vedovo, avvocato. È solito esibire furtivamente attraverso una finestra il suo attributo maschile, ad una di lui dirimpettaia; il fatto è stato denunciato dalla medesima datosi che essa è costretta ogni mattina a subire ripetutamente l’indelicato spettacolo di cui sopra…

Costanti (?) Geremia, 42enne, coniugato, allenatore della squadra locale femminile di pallacanestro, ha per solita abitudine di imporre alle signorine a lui affidate per scopi sportivi la propria adulterina compagnia di maschio, dimostra a tal uopo abuso dell’autorità, circoncisione (giuro, dice così, l’ho riascoltato 20 volte..) di minori, e scarso spirito sportivo
Ps. La squadra in questione è infatti ultima in classifica

Geronimo de mart (?) aristocratico, fratello di tale veronica (?) il studente Eduardo si unisce carnalmente con la di lui sorella, la quale ha sporto denuncia contro di lui per atti osceni che il fratello avrebbe commesso con altra femmina…
-
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
il commissario pepe, e. scola, u. tognazzi
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il baccalà di Pepe Carvalho
» La Mensa di Jakob-Le tableau de Jakob
» Da amici
» dichiarazioni di Mourinho post partita
» sezione valutazione opere

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Città che vorrei :: Testi :: Testi d'autore :: Dialoghi-
Vai verso: